Felicità e benessere

E’ nel pensiero e nel parlare di tutti il raggiungimento di felicità e benessere. Che ne dicono gli esperti?

Ospitiamo oggi un contribuo proposto nel proprio sito personale da Susanna Carlovich, Dottore in Psicologia Clinica, Pedagogista Clinico, Counsellor e Floriterapeuta, Formatore Senior AICo. Direttore Didattico e Docente Scuola di Counselling dell’Istituto Gestalt Pordenone, formatore nell’ambito delle discipline del counselling e della comunicazione presso organizzazioni pubbliche e private.

Felicità e benessere

12_1

“”Due desideri di tutti: “stare bene” ed “essere felici”.
Ma cosa genera il benessere e cosa la felicità?
Spesso si crede siano sinonimi, ma, in realtà, sono due condizioni profondamente diverse.
Di fatto è semplice: il benessere è generato dalla soddisfazione dei bisogni; mentre la felicità è legata al senso di connessione con gli altri. Possono coesistere, ma non è detto: infatti, può succedere (e spesso succede) che un individuo stia bene, ma è infelice. Così come può succedere che un individuo sia felice, nonostante il malessere…
E’ importante quindi sapere cosa desideriamo: se vogliamo stare bene dobbiamo occuparci dei nostri bisogni, se vogliamo essere felici dobbiamo curare le nostre relazioni.
Ecco perché si dice: “i soldi non danno la felicità”, così come non danno la felicità la fama, la gloria, il sesso, il potere, ecc.
La felicità non è generata da “qualcosa”, è “senza oggetto”: la felicità necessita di un “link”.
No link, no happy…!””

 

(Susanna Carlovich)

27544642_1561048990682442_1452699299321530842_n


 

Felicità?

Cos’è per noi la felicita?

13924975_10210263084402884_1011753338837004962_n

 

“”Uno stato dell’io che non conosce spazio e non conosce tempo, vive l’ora come vivrebbe l’eternità.

La Felicità è lo scopo della nostra vita, che si manifesta in varie forme, anche se spesso non ce ne accorgiamo.

E’ un passante distratto che ci sorride, il pianto di un bambino appena nato, la mano calda della mamma che ci accarezza, la Felicità è ciò che scalda il cuore.

Perché, ebbene sì, ce l’abbiamo tutti, come tutti siamo portatori sani dell’ infinito dentro di noi“”.

 

Beatrice Bertoli

 


 

 

Esame di coscienza

Il terrore dell’esame di coscienza

13924975_10210263084402884_1011753338837004962_n

“”Mi piace fare l’esame di coscienza.   Lo facevo spesso da piccola,

Almeno in questo modo avevo i pensieri indirizzati verso qualcosa di preciso.

Altrimenti erano là, tutti ammassati alla rinfusa senza sapere che direzione prendere.

La direzione che dovrebbero prendere i nostri pensieri è quella  della felicità. 

Rogers la chiama la ‘’good life’’, quella vita piena che magari non raggiunge la felicità tanto agognata dai filosofi ma si ispira sempre ad essa.

Siamo pronti a metterci in gioco?“”

– Beatrice Bertoli –